Architettura dei sistemi informativi, creazione di software, linguaggi di programmazione...

Dicono di me

da "THE MAKING OF SCRITTORINCORSO" di Simona B. Pasqué

  E' uno strano personaggio, partorito da studiosa applicazione, Alessio Saltarin, un uomo felice che si dedica con misurata passione allo sviluppo. Una dimensione creativa, come lui la definisce, in cui l’ ideazione di un’architettura software prende vita in forma di diretta discendenza digitale ("tutto quello che creo, alla fine, è un po' come se fosse un figlio"). E malgrado la giovane età, Alessio vanta alcune interessanti creature, frutto anche di sperimentazioni al limite tecnologico, alcune delle quali suscitano ancora in lui grande soddisfazione, una su tutte Mondo J di Jumpy, pensata e realizzata da zero con altri membri del suo gruppo. E' quello che i profani definirebbero un ingegnere del software ma che gli eletti alla sua frequentazione conoscono ormai come tecnology evangelist, membro di quell’ardita avanguardia che là sulla frontiera ogni giorno scorge nuovi territori, gode di albe di nuovi futuri e dipana nuvole di oscuri presagi... e che con somma gratificazione per il proprio smisurato ego porta tra noi, generosamente, il nuovo verbo reso meno oscuro. Il suo pane quotidiano è l’aggiornamento; le sue idee attingono al talento e alla conoscenza, bene prezioso e volatile nel mondo della rete dove è difficile sopravvivere a lungo termine senza coraggio e volontà di conoscere. Scrittorincorso è per lui un progetto minore, poco tecnologico, per cui impiegherà tecniche già collaudate. La chiave del successo sarà rendere il sito scalabile e mantenibile. Il contributo più creativo? La realizzazione del forum, per cui si svilupperà una soluzione particolare, tutta nostra (“Una sorta di luogo dove confrontarsi direttamente con il proprio scrittore preferito, un punto d'incontro”). Eppure la cultura non è affatto marginale nella vita del nostro evangelist, che con sorprendente ubiquità è sulla rete sotto diverse vesti tra cui insospettabilmente anche quella di poeta-scrittore. “La rete? Una rivoluzione comparabile a quella della scrittura”, un mondo costruito dalla passione di alcuni eremiti che si nutrono di donuts e birra. Il suo valore? "La risposta veloce ad ogni mia necessità... l’aspetto grafico ha un’importanza relativa, sono le informazioni che spingono a collegarsi...